Deutsch  ·  Italiano

 

Pellicceria Biasion: cinquant'anni di calde tentazioni

Da sempre le pelli sono tra i materiali che l'uomo predilige per vestirsi. Se nell'era glaciale lo salvavano dal freddo, nei secoli più recenti sono diventate invece ornamento di re e imperatori, ammantati di ermellini e zibellini.

L'uso delle pelli risale all'età della pietra: non solo per tenersi caldo ma anche per bellezza. L'indumento di pelle più antico che si conosca, quello di Ötzi, rivela elementi e tecniche progredite, in uso ancora oggi. Il lavoro del pellicciaio era molto diffuso: nonostante fosse considerato impuro (tratta pelli di animali morti), in Europa i pellicciai erano tra gli artigiani più rinomati.

Dal 1959 la famiglia di pellicciai Biasion disegna e realizza modelli, lavora i materiali per le pellicce, si occupa della loro cura e custodia. Si tratta di un tipo di artigianato ormai quasi scomparso, con attività eseguite esclusivamente nel proprio laboratorio. Le specialità Biasion sono i lavori su misura, rifacimenti di giacche e pellicce, riparazioni grandi e piccole, puliture speciali, abbinamento di pellami a nuovi materiali. Attualmente l'azienda è guidata da Martin Biasion che nel 2006 è subentrato al padre Günther. Sin dal 1998 Martin è anche presidente della sezione di mestiere dei pellicciai nell'APA. "Oggigiorno ai pellicciai si chiedono creazioni di design e di moda, oppure accessori come stole, cappelli, berretti e borse", osserva Martin Biasion.

Negli Anni '80 le pelliccerie e gli artigiani del settore sono stati fortemente criticati e messi sotto accusa dalle associazioni animaliste che contestavano in generale il diritto a servirsi di animali. Quel periodo ha sancito l'inizio di un inesorabile declino: nuove preferenze nei consumi, come ad esempio l’imporsi dell'abbigliamento casual anche negli eventi ufficiali, una forte saturazione di mercato in seguito alla produzione di massa nei decenni precedenti, la forte pressione concorrenziale dei prodotti di bassa qualità, e tutto sommato anche una serie di inverni piuttosto caldi hanno ridotto drasticamente il numero di pellicciai. A Bolzano la ditta Biasion continua a rimanere l’indirizzo giusto per chi è tentato dalla pelliccia.

E per chi vuole seguire la moda ... a pelle.


Guenther Biasion | MwSt.-Nr./P.I. 01189070210 | biasion.guenther@lvh.it Powered by LVH